Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Tre manifesti a Ebbing, Missouri Film (2017)

Attori

Tre manifesti a Ebbing, Missouri è un film drammatico poliziesco anglo americano del 2017 con la regia di Martin McDonagh e gli attori Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, John Hawkes.

Trama

La trama di Tre manifesti a Ebbing, Missouri è incentrata sulla figura di Mildred. È una signora divorziata, madre di Robbie. Da poco ha dovuto fare i conti con la cruenta morte dell’altra figlia Angela, violentata e arsa viva. Sceglie così di affittare tre cartelloni pubblicitari e di accusare pubblicamente lo sceriffo della città di Ebbing, nel Missouri, Bill Willoughby. L’opinione pubblica si divide e neanche Robbie condivide l’iniziativa di sua madre. I due subiscono numerose minacce, mentre Bill comprende la reazione di Mildred, pur con la coscienza a posto per aver fatto tutto il possibile per fare luce sulla vicenda di Angela. La mamma non si arrende e continua a mantenere ben visibili quei cartelloni, portando avanti la sua battaglia anche contro l’ex marito Charlie. Intanto, Bill si sente molto male durante un interrogatorio con Mildred e si fa ricoverare in ospedale. Dopo essere stato dimesso, resta un giorno con i suoi familiari prima di lasciare tre lettere, rivolte a sua moglie, a Mildred e al suo protetto Jason. Quest’ultimo ha un atteggiamento troppo violento e deve contenersi. Casualmente, ascolta due uomini che conversano e uno parla in maniera orgogliosa all’altro di aver commesso uno stupro e un omicidio, con modalità simili a quelle della morte di Angela. Con vari espedienti, Jason effettua l’esame del DNA, che non coincide con quello del violentatore. Ad ogni modo, Mildred e Jason partono per l’Idaho per farsi giustizia da soli contro lo stupratore.

Recensione

Trama
Cast

Bellissimo film drammatico, intenso, che trasmette quel senso di impotenza ma allo stesso tempo la voglia di lottare di una madre che cerca giustizia per la figlia in una società sorda a certi problemi.

Voto dei lettori: 3.4 ( 1 voti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *