Stasera in TV Seconda serata Film in TV APP
sacrificio d-amore

Sacrificio d’amore

Sbarca sul piccolo schermo la nuova creatura di Daniele Carnacina, dopo Vivere e Cento Vetrine, dal titolo Sacrificio d’Amore. La nuova soap o fiction, ognuno la intende come preferisce, ha tutti gli ingredienti di uno di quei romanzi d’appendice tanto di moda all’inizio del secolo scorso.

Sacrificio d’Amore storia

Saranno in tutto 122 le puntate che andranno in onda in prima serata su Canale 5 e racconteranno una storia d’altri tempi che prende il via nella Carrara del 1913, ultimo anno della Belle époque, nel mondo delle cave del marmo, durante un periodo storico ricco di modifiche della società e della cultura del nostro paese. La trama passa attraverso la Prima Guerra Mondiale durante la quale i protagonisti vivranno le loro passioni con una potenza dirompente. Il tutto riproduce un particolare effetto se si pensa agli eventi del periodo come la guerra in corso. Tutta la storia di Sacrificio d’Amore ruota attorno a un triangolo amoroso che vede al centro della storia Brando, giovane ed possente cavatore, Silvia, infermiera volontaria, e Corrado, il marito di quest’ultima, ingegnere minerario e proprietario della cava di Colonnata.

Gli attori

I tre protagonisti saranno rispettivamente interpretati da Francesco Arca, ex tronista già nel cast de Le tre rose di Eva, Francesca Valtorta, finalmente nei panni di un’eroina positiva dopo ruoli particolarmente sanguinari in Squadra Antimafia, e Giorgio Lupano, già interprete per il piccolo schermo di numerose fiction di successo come Orgoglio e Paura di amare.

Dove è stata girata ?

La fiction Sacrificio d’Amore è girata quasi interamente nel polo produttivo di San Giusto Canavese. Per anni il luogo è stato il set di Cento Vetrine ed ora riadattato per questa nuova produzione Mediaset. Grazie al nuovo investimento troveranno posto 100 persone tra staff tecnico e artistico, la maggior parte appartenenti al territorio. Il numero di persone impegnate sale notevolmente se pensiamo all’indotto e considerano anche i professionisti. Per ogni puntata di Sacrificio d’amore si coinvolgeranno inoltre più di cento tra figuranti e comparse, per un totale di circa 2.500 persone. Tutto il set è grande circa 1700 metri quadrati all’interno di Telecittà dove lo scenografo Maurizio Kovacs ha ricostruito tutte le ambientazioni interne necessarie compresa la splendida villa, un ospedale, le case dei protagonisti, un laboratorio. Per quanto riguarda le scene girate in esterne sono state utilizzate le cave della storica famiglia Corsi che da più di duecento anni lavora il marmo nel Comune di Carrara e negli spettacolari Laboratori Artistici Nicoli, insigniti del titolo di Sito Unesco. Altri luoghi suggestivi delle riprese sono un sanatorio di lusso sulle Alpi svizzere, a Torino nel chiostro dell’Università degli Studi e in alcuni famosi castelli Piemontesi.

2 Commenti

  1. Domenico Locandro

    Ho lavorato nel 2016 per questa fiction, e vorrei ripropormi per il 2017, ho interpretato il ruolo del medico di famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.