Stasera in TV Seconda serata Film in TV APP
alberto angela

Meraviglie con Alberto Angela

Tra le trasmissioni più attese di questo inizio di 2018 vi è senza dubbio Meraviglie, creata e condotta da Alberto Angela, uno dei volti più amati della televisione italiana. Il programma ha esordito su Rai 1 nella prima serata del 4 gennaio e le puntate al momento previste sono quattro, con cadenza settimanale.

La penisola dei tesori

Il format del programma è abbastanza simile a quello di altri che hanno visto Alberto Angela al timone: scopo di Meraviglie è infatti quello di raccontare le bellezze italiane che si trovano in tutta la penisola, da Nord a Sud, prestando una attenzione particolare a quelle meno note al grande pubblico.

Nel corso delle quattro puntate di cui si compone questo nuovo programma di Alberto Angela, verrà prestata particolare attenzione a tutti quei siti dell’Unesco che non hanno grande attenzione mediatica. Ogni puntata sarà incentrata su tre siti Unesco e l’obiettivo dichiarato dal conduttore e dalla squadra con cui ha dato vita al programma è quello di far riscoprire ai telespettatori i tanti tesori storici ed artistici di cui ogni italiano può andare decisamente fiero.

Alberto Angela parte dalla Reggia di Caserta e la visita con Toni Servillo: vediamo non solo le sale. ma anche i giardini. Si va poi nelle Langhe piemontesi con Paolo Conte e ad Assisi con Monica Bellucci per vedere la Basilica e i resti di Assisi romana.

Alberto Angela parte da Pisa e, con Andrea Bocelli, visita il Duomo e Piazza dei Miracoli. Vediamo poi i Sassi di Matera con Sergio Castellitto e le Dolomiti con Uto Ughi che parla di due antichi violini realizzati con il legno degli abeti rossi di Paneveggio.

Nell’ultima puntata Alberto Angela visita Castel del Monte e Alberobello accompagnato da Riccardo Muti. Si va poi tra le necropoli di Cerveteri e Tarquinia e infine sulle orme del Palladio con Gigliola Cinguetti tra le ville di Vicenza e provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *