Programmi TV Stasera 2ª Serata Film in TV Anticipazioni APP Domani in TV Domani in TV 2ª Serata
il commissaio montalbano

Il Commissario Montalbano La luna di carta

L’episodio, intitolato “La luna di carta“, inizialmente trasmesso nel 2008, è tratto dal romanzo omonimo di Antonio Camilleri, scritto nel 2005.
L’atmosfera emblematica e malinconica evocata già dal titolo diventa una presenza chiave nelle vicende di questo episodio, andando al di là dei toni tipicamente polizieschi che caratterizzano la serie, per concentrarsi invece su tematiche più introspettive. Ne “La luna di carta”, infatti, Salvo Montalbano sarà alle prese con la risoluzione di un nuovo omicidio e nel farlo si ritroverà inevitabilmente a scavare dentro se stesso, rievocando alcuni ricordi della sua infanzia.

L’episodio si apre con il ritrovamento del cadavere di Angelo Pardo (Ludovico Caldarera) nella sua abitazione a Vigàta, ucciso da un colpo di pistola. Le circostanze fanno pensare che si tratti di un delitto passionale ma agli occhi attenti di Montalbano il caso è molto più complesso di come appare. Ancora una volta aiutato dai suoi fidati partner, Catarella (Angelo Russo) e Fazio (Peppino Mazzotta), egli cerca di fare luce sull’omicidio e man mano che il caso procede, gli indizi finiscono per portare a due nomi di donne: Elena (Antonia Liskova) e Michela (Pia Lanciotti). Le due, insieme a una terza figura femminile, Teresa (Francesca Chillemi), giocheranno un ruolo fondamentale all’interno della vicenda, e Montalbano stesso dovrà decidere in quale delle tre donne riporre la sua fiducia al fine di scoprire la verità sull’accaduto e il colpevole dell’omicidio.

Lunedì 17 Aprile continua su Rai 1 la messa in onda delle repliche della longeva e fortunata serie del Commissario Montalbano con l’episodio La luna di carta

Critica

Trama
Cast

E' sempre un piacere rivedere gli appassionanti episodi del Commissario Montalbano. Questo, come gli altri, non delude assolutamente e appassiona sino alla fine. Consigliatissimo.

User Rating: 4.6 ( 1 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *