Stasera in TV 2ª Serata Film in TV Anticipazioni Film al cinema APP Domani in TV Domani in TV 2ª Serata Film in TV Domani
Cucine da incubo

Cucine da incubo stagione 3

Tra tutte le cucine nelle quali Gordon Ramsey litigherebbe tirando le orecchie a cuochi pasticcioni e trasandati, forse solamente una al mondo resisterebbe agli attacchi verbali del cuoco internazionale: la cucina in cui regna e dirige i giochi interni Antonino Cannavacciuolo.
Ragion per cui, anche in questa terza edizione, le Cucine da incubo italiane vedranno all’opera il panciuto cuoco partenopeo: Antonino Cannavacciuolo è pronto portare sulla gogna mediatica i cuochi più laidi, disorganizzati, disattenti e poco propensi all’igiene dei loro regni, le cucine appunto, dove dovrebbe al contrario brillare tutto, come se il tocco della fata Madrina ‘disneyana’, con il suo Bibbidi Bobbidi Boo, avesse per loro trasformato ambienti da incubo in reggie dell’efficienza.




Scopo del gioco

Come al solito così non sarà e non conviene ai titolari dei locali, ai cuochi, ai camerieri dell’Italia che Antonino visiterà, prendere sottogamba lo chef: la formula non si cambia, rimane la solita, vincente in tutto il mondo e chi cambia dovrà necessariamente essere la mentalità dei personaggi all’interno dei ristoranti.
Il loro obbiettivo: far sì che i clienti vengano serviti con professionalità sferzati dal top-chef campano, generoso come sempre nelle bastonate ma pronto a mostrare il suo lato immensamente umano e comprensivo.
Dieci ristoranti apriranno le porte alle telecamere al seguito di Antonino Cannavacciuolo, coprendo buona parte della Penisola, tra Lazio, Toscana, Lombardia e Liguria.
Per tutti coloro che non hanno avuto la possibilità di seguire le incursioni affettuose, alle volte paterne e severe, del cuoco di Vico Equense, andate in onda criptate all’interno del palinsesto Sky sul canale Fox Live nel 2015, dal 12 febbraio prossimo l’emittente TV8, tramite appuntamenti domenicali in prima serata, dalle 21,15 ripercorrerà quella stagione attraverso le vicende e le disgrazie dei protagonisti delle dieci puntate, un viaggio culinario e sociale non privo, come sempre è accaduto in Cucine Da Incubo nelle sue edizioni, di momenti di tensione e distensioni finali.
Quale differenza risalta tra le trasmissioni di sua Maestà Ramsey e il nostro Cannavacciuolo?
Un popolo: quello italico, pronto e in grado, anche nelle situazioni disperate, a schernirsi e a mostrare il suo lato più creativo.
Italians do it better!

Borgo San Lazzaro – L’altro sostegno

Ritroviamo lo chef pluristellato Antonino Canavacciuolo alle prese con la ristrutturazione dei ristoranti “Borgo San Lazzaro“
di Bergamo e “L’altro sostegno” di Roma. I risultati sono sorprendenti e per i titolari inizia una nuova vita.

Critica

Prove
Segreti

Ottima stagione di cucine da incubo con un buon protagonista come Cannavaciuolo e dei proprietari di ristoranti pronti a mettersi in gioco. Interessante.

User Rating: Be the first one !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.