Stasera in TV Seconda serata Film in TV APP

Belen Rodriguez preoccupata: il padre finisce in ospedale

Paura per Belen Rodríguez: suo padre Gustavo finisce in ospedale

Belen Rodriguez non starà sicuramente trascorrendo delle belle ore. E’ stato comunicato che, purtroppo, suo padre Gustavo è stato recentemente ricoverato a Milano. Cosa è successo? Fortunatamente il padre della bella modella argentina non rischia la vita, ma si trova in stato confusionale. L’uomo ha iniziato ad urlare e lanciare oggetti dal balcone di casa, preoccupando tutti i vicini di casa. Tant’è che questi avrebbero chiamato la forze dell’ordine che, in men che non si dica, si sono subito recati sul posto insieme ad autombulanza. L’episodio è accaduto Domenica sera, ma la notizia è stata diffusa soltanto nelle scorse ore. Belen Rodríguez, insieme a Jeremias e sua sorella minore Cecilia, si trova in ospedale, al fianco di suo padre che è ancora ricoverato. I medici hanno preferito trattenerlo all’interno della struttura per capire cosa abbia spinto l’uomo a comportarsi in questo modo.

Belen Rodríguez, padre ricoverato: come sta ora

Nelle scorse ore numerosi portali hanno riportato la spiacevole notizia che vede il padre di Belen Rodriguez ricoverato in ospedale, a Milano. La bella modella argentina, ma anche i suoi due fratelli, non hanno ancora commentato il ricovero di Gustavo. Infatti, a parte qualche post sui social dedicato al proprio lavoro, i fratelli Rodríguez non hanno aggiornato i fan in merito alla salute del loro padre né tantomeno il motivo che avrebbe portato l’uomo a compiere simili gesti. Quel che è certo è che il padre di Belen Rodriguez, durante la notte di Domenica, è stato ritrovato a casa sua in completo stato confusionale. Non si sa altro. Sicuramente, non appena la situazione si sarà calmata e Gustavo sarà finalmente uscito dall’ospedale, luogo in cui si trova da qualche giorno, la conduttrice di Tu sì que vales chiarirà ogni cosa in merito alla faccenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.